Axalta is not resposible for content you are about to view

Colorexpert Logo

Rally Dakar: con Big Shock Racing nella corsa più dura del mondo

 

  • Dakar Rally

    Il team di Martin Macík gareggia nella categoria moto della Dakar dal 2008.

  • Dakar Rally

    Un vero classico: il Rally Dakar è la più grande gara fuoristrada al mondo.

  • Dakar Rally

    Una corsa che accende gli animi: con temperature esterne fino a 40 gradi e picchi di 60 gradi all’interno della cabina di guida.

Il Rally Dakar è considerato la gara fuoristrada più importante del mondo. 14 tappe in 15 giorni, quasi 9.000 chilometri attraverso deserto e aree rocciose. Per affrontare con successo questa sfida pazzesca, hai bisogno di un team motivato, un pilota disciplinato e un veicolo preparato alla perfezione. Il Big Shock Racing Team della Repubblica Ceca è stato tra i partecipanti di maggior successo negli ultimi anni. Dal 2009, il velocissimo team ceco ha fatto affidamento su Spies Hecker per i rivestimenti dei suoi veicoli.

Due settimane di forte usura mettono a dura prova la finitura.

Due settimane di forte usura mettono a dura prova la finitura.

Per il fondatore del team Martin Macík Sr, il viaggio verso il successo è iniziato nel 2002. Aveva già corso in occasione di eventi in tutta la Repubblica Ceca, principalmente come pilota di auto sportive ad alta velocità. Eppure, aveva ancora un sogno da realizzare: correre in occasione del rally più duro del mondo, il Rally Dakar. Nel 2002, Macík si è recato in Senegal con suo figlio Martin Jr, che all’epoca aveva 13 anni, per vivere da vicino l’ultima tappa della leggendaria gara fuoristrada. Nel brusio di eccitazione, padre e figlio si fecero largo verso il traguardo e... non videro niente. Erano presenti troppe persone per riuscire a vedere oltre la folla. Tuttavia, la loro passione aveva ormai preso fuoco. Nello stesso anno, Martin Macík Sr acquistò un vecchio camion che riparò da solo.

15 anni di esperienza alla Dakar

Macík Sr ha corso per la prima volta al Rally Dakar nel 2003 e ha fondato il suo team cinque anni dopo: il KM Racing. Oltre al camion, il team ha anche gareggiato con una moto e un quad nella Dakar, che ora si svolge in Sud America. Macík ha anche sviluppato un’idea per un’altra fonte di guadagno: come parte del progetto “Rent Me!”, Macík noleggia auto da corsa e veicoli di supporto a privati, mettendo a disposizione anche un team manager e un servizio di assistenza tecnica. In questo modo, anche gli appassionati d’auto dilettanti hanno la possibilità di prendere parte alla gara fuoristrada più impegnativa al mondo, a patto che abbiano il coraggio necessario e denaro da spendere, naturalmente. Macík ha ribattezzato il KM Racing in Big Shock Racing nel 2017.

  • Martin Macík - Dakar Rally

    Il team di Martin Macík gareggia nella categoria moto della Dakar dal 2008.

  • Martin Macík - Dakar Rally

    Due settimane di forte usura mettono a dura prova la finitura.

  • Dakar Rally

    I partecipanti corrono attraverso aree desertiche, erbose e rocciose a velocità elevate, una vera prova di forza per pilota e veicolo.

Per quattro anni, Martin Macík Jr ha guidato con successo il camion Big Shock Racing, arrivando quinto nel 2018.

Per quattro anni, Martin Macík Jr ha guidato con successo il camion Big Shock Racing, arrivando quinto nel 2018.

Una corsa nel deserto fino a 60 gradi

Per il quarto anno consecutivo, il figlio del fondatore del team, Martin Macík Jr, è alla guida del camion. “Suona un po’ come un cliché, ma la Dakar è davvero la gara più dura del mondo”. Macík Jr gareggia con un camion da 8,5 tonnellate a velocità che raggiungono i 140 km/h su terreni accidentati per due settimane. Durante questo periodo, raramente scende sotto i 100 km/h. Lui e il suo team (un copilota e un meccanico) devono far fronte a vibrazioni molto forti che sottopongono il corpo a sforzi estremi. Inoltre, le temperature esterne oscillano tra zero e 40 gradi, mentre le temperature all’interno della cabina di guida possono salire addirittura fino a 60 gradi. “La Dakar è una tortura per il corpo, per questo è ancora più importante essere al top della forma fisica e mentale. Vincere è una questione di determinazione. Ogni giorno è previsto un programma rigido. Devo controllare la fame, la sete e il bisogno di andare in bagno. Con sole sei ore di riposo al giorno, devo anche imparare a eliminare completamente la stanchezza in un batter d’occhio”, spiega Macík Jr. Il suo successo ne è la prova: nel 2018 si è posizionato al quinto posto nella categoria camion. Vuole dare il massimo anche nel 2019, con l’intenzione di raggiungere il podio. Ovviamente, ha ereditato l’amore assoluto per le corse da suo padre.

  • Dakar Rally

    Due settimane di forte usura mettono a dura prova la finitura.

  • Dakar Rally

    A tutta velocità nel deserto e in aree erbose fino a 140 km/h: i partecipanti e i loro veicoli sono sempre sottoposti a forti sollecitazioni dovute alle vibrazioni.

  • Dakar Rally

    Il team di Martin Macík gareggia nella categoria moto della Dakar dal 2008.

Camion, moto e quad: il team ceco Big Shock Racing si è affidato in tutto e per tutto ai rivestimenti di Spies Hecker negli ultimi nove anni.

Camion, moto e quad: il team ceco Big Shock Racing si è affidato in tutto e per tutto ai rivestimenti di Spies Hecker negli ultimi nove anni.

“Questa competizione è una tortura per il corpo, il che rende ancora più importante essere al top della forma fisica e mentale”.

 

14 giorni di Rally Dakar: una vera sfida, anche per il rivestimento

Il Rally Dakar è il momento clou di ogni stagione di gare. Una volta concluso, i team devono affrontare la manutenzione e le riparazioni dei veicoli. Non hanno a disposizione uno specialista dedicato per ogni ambito della manutenzione: “Non abbiamo un verniciatore qualificato nel team. Ma Spies Hecker è stato nostro partner per la finitura negli ultimi nove anni e ci fidiamo completamente”, spiega Macík Jr. Il team è estremamente soddisfatto dei prodotti utilizzati: il fondo riempitivo Hepox EP 4400 e gli smalti Permasolid® HS Decklack serie 670 e Permasolid® HS Decklack 675. “Questi prodotti Spies Hecker sono eccezionalmente resistenti. Devono esserlo, perché il Rally Dakar mette a dura prova il lavoro di verniciatura”, spiega Macík Jr. “A causa della forte usura durante le gare, verniciamo i nostri veicoli tre o quattro volte a stagione. I prodotti Spies Hecker sono facili da usare e si asciugano rapidamente e in modo uniforme. È molto importante per noi che la vernice conferisca una buona finitura, in quanto, in fin dei conti, i nostri veicoli rappresentano una pubblicità per il team”.


Altre Storie